LEGGI

101 segreti sulla
Divina Commedia.

In viaggio con Dante,
tappa per tappa
                           

martedì 17 settembre 2013

Presa diretta su Rai Tre sull'Euro e l'austerity!


Ieri sera ho visto la bellissima puntata di Presa Diretta, condotta dal bravissimo Riccardo Iacona, e intitolata questa volta, “Basta con l'austerity”.
Per chi non l'avesse vista, qui c'è il video Rai (ma non so per quanto tempo potrete trovarcelo), mentre di seguito inserisco quello che ho trovato su Youtube (inserito da NewWay89):




Per ora, su Youtube sono presenti solo le due parti iniziali della puntata, e a queste farò riferimento linkando ai punti indicati.
Se verranno inserite le altre parti, linkerò altri punti interessanti.

Sono vari i motivi per cui mi sento di consigliare, a chi non l'avesse fatto, di rivedere questa puntata.
Intanto, perché essa si configura come un esempio di giornalismo controcorrente.
In un momento in cui sostanzialmente tutta l'informazione è a favore dell'euro e dell'austerità, Iacona raccoglie le ragioni di chi quest'austerity e questo euro non li vogliono più!
E non sono pochi, a ben guardare!

Imprenditori che licenziano e chiudono le fabbriche (qui e qui) e associazioni di industriali (qui e qui e qui), economisti (qui), gente comune.

E non solo in Italia!
A conclusione del programma vengono presentate le condizioni in cui versano il Portogallo e la Francia. E le reazioni della gente, di quello che molti, moltissimi, ormai pensano!
Tra l'altro, è da segnalare che già l'anno scorso Iacona aveva prodotto una puntata (anch'essa molto bella) sugli effetti dell'austerity, andando a visitare la Grecia e il Portogallo.

Vengono indicati alcuni dei risultati, dell'austerity per l'Italia:
-Sanità e pensioni (qui).
-Fallimenti, e aziende che chiudono.
-Aste fallimentari che vanno deserte, perché nessuno compra più niente: qui. Alcune tra le quali potenzialmente ottime e solide, ma distrutte dalla crisi: qui.
-Acquisizioni da parte di stranieri (che prendono la nostra tecnologia, ricerca, investimenti, ecc., il nostro “saper fare”, e portano gli introiti altrove): qui e qui.
-Centinaia e centinaia di persone che -anche oltre i quarant'anni- sta emigrando.

Iacona è andato a visitare alcuni paesi siciliani che si stanno letteralmente svuotando!

Paesi, tra l'altro molto belli, e potenzialmente ricchi! Il conduttore fa bene a mettere in luce il drammatico contrasto tra la bellezza dei posti, l'arte, l'ambiente, la vegetazione, e la costrizione, per i siciliani, di lasciare quei posti!
Si potrebbe puntare sui beni culturali, sul turismo, sull'agricoltura, sulle ricchezze italiane.
Invece, quei giovani e quegli anziani sono costretti a partire, per cercare lavoro altrove.
E la parte più commovente di tutto il programma è proprio la storia di queste nuove emigrazioni, così somiglianti a quelle di tanti, tanti anni fa!

Molti dei nuovi emigranti vanno verso la Germania. Ma, per esempio dal Portogallo, molti si stanno trasferendo in Angola !!??!!

Mentre il programma andava in onda, su Twitter si scatenavano alcune polemiche.

Non è piaciuto molto, se ho capito bene, il fatto che il programma abbia esaltato la Germania, abbia fatto vedere quanto è buona con gli immigrati italiani:


La Germania del resto, è la stessa che impone l'austerity e che sta inducendo questo disastro!!!

Non è piaciuta neanche la frase finale di Iacona sul rischio di consegnare l'Europa “ai fascisti”:


Polemiche abbastanza condivisibili.
Tuttavia, mi sento comunque di consigliare la visione della puntata di ieri, perché nella sostanza ha mostrato tutti i limiti dell'Euro e il finale a cui stiamo rischiando di arrivare! Ed è l'unico programma, che io sappia, che ha avuto il coraggio di affrontare realmente la questione da questo punto di vista!


Una curiosità: ieri sera, Presa Diretta ha raccolto 1.422.000 di spettatori (5,63%), mentre Piazza Pulita 955.000 (4,47%)! Vedi qui.
Sarà il segno di un cambio di interesse degli spettatori?

Sperando in bene per il futuro di noi italiani,
saluti a tutti.
E alla prossima.





6 commenti:

  1. Puntata terribile!
    Iacona è sempre forte, ma la storia è terribile!

    RispondiElimina
  2. L'ho vista. E ho pianto!

    RispondiElimina
  3. Purtroppo si si fanno debiti, prima o poi si deve pagarli!
    Anche a me dispiace tutto quello che sta accadendo, ma prima o poi lo scotto andava pagato!
    Certo, ci rimettiamo noi, però queste sono le regole del gioco.
    Purtroppo!

    RispondiElimina
  4. Non siamo noi che abbiamo fatto i debiti.Il fatto è che abbiamo in sostanza una moneta straniera che ci è imposta.Se poi, per questa follia, si devono rispettare regole del gioco che ci condannano a un nuovo neofeudalesimo...beh :-(((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pienamente d'accordo con te! Infatti odio l'Euro e chi ci ha ficcati dentro questo inferno!

      Elimina
  5. consiglio www.videodiretta.it per commentare in diretta i programmi rai e la 7

    RispondiElimina

Ti potrebbe interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...